Tornare a sentire quel profumo, quel sapore, che ci riporta indietro nel tempo e che ci fa sentire a casa ovunque noi siamo.

mercoledì 28 agosto 2013

No Knead Brioche- Brioche senza impasto al profumo di vaniglia e miele





Dopo il Pane no knead non potevo certo resistere alla tentazione di provare la brioche senza impasto.
In rete si trovano tantissime ricette diverse, ed ho deciso di seguire quella di Tuky : l'impasto è sempre quello solo  che ho aromatizzato il burro ( grazie agli insegnamenti di Paoletta e Adriano) ed  ho ridotto il lievito da 11 a 5 gr.
Questa brioche ha davvero dell'incredibile, in pochi secondi, e dico veramente pochi secondi, amalgami gli ingredienti, poi dopo un periodo di riposo di 2 ore a temperatura ambiente dai le "pieghe" e trasferisci l'impasto in frigo dimenticandolo per un minimo di 24 ore sino ad un max di 48 ore.

Ma andiamo alla ricetta

Brioche senza impasto al profumo di vaniglia e miele

Ingredienti:
  • 250 gr. di farina manitoba
  • 100 gr. di burro fuso freddo
  • 70 gr. di latte
  • 4-5 gr. di lievito di birra fresco
  • 2 uova intere medie
  • 50 gr. di miele millefiori o acacia
  •  i semini di una bacca di vaniglia 
  • scorza d'arancia e limone grattugiata a piacere
  • 1 cucchiaino di sale
  • tuorlo e latte per spennellare 
*Consiglio di preparare il burro aromatizzato il giorno prima: fate fondere il burro, aggiungete la  scorza arancia grattugiata...e ai primi sfregolii spegnete il fuoco, lasciate raffreddare e unite i semini di vaniglia, riponete in frigo.
Procedimento: (inizio ore 19.30 del lunedì)

Sciogliamo il lievito nel latte.
In una ciotola mettiamo le uova, il latte con il lievito, il miele, sale e il burro fuso, la vaniglia e mescolare con una frusta per 30".
Unire la farina precedentemente setacciata e mescolare per altri 30".



.....non vi sarete stancati no!!!

Coprire la ciotola con pellicola e lasciare a temperatura ambiente per 2 ore.

Trascorso il tempo necessario rovesciamo l'impasto sulla spianatoia e diamo le pieghe, vi metto un video che vi aiuterà molto.
Non sarà necessario fare molte pieghe io  ho ripetuto il gesto che vedete nel video solo 3 volte e l'impasto già era sostenuto, se l'impasto diventa tenace non insistete.
Fatte le pieghe rimettiamo l'impasto nella ciotola e trasferiamo in frigo per un minimo di 24 ore ed un max di 48.
Io ho aspettato 37 ore.

Formatura (ore 8.45 di mercoledì)

L'impasto va formato appena tolto dal frigo, essendo un impasto con una notevole quantità di burro bisogna lavorarlo da freddo.
Dividete l'impasto in 8 porzioni  del peso di 65 gr circa ed arrotondate velocemente a formare delle palline.

In un stampo da plumcake: lunghezza 35 cm. larghezza 13 cm,( ma potete usarne anche uno leggermente più corto), rivestito di carta forno posizionate le palline alternandole.


Spennellate con tuorlo e latte in parti uguali.

Ora coprite con una ciotola  grande rovesciata lo stampo, non usate la pellicola perché  poi al momento di toglierla potreste danneggiare la lievitazione.

Dovete aspettare che l'impasto raggiunga il doppio del suo volume, molto dipenderà dalla temperatura della vostra cucina , la mia brioche ha impiegato 2 ore.


Prima di infornare spennellate di nuovo la superficie delicatamente.

Cottura:

Forno preriscaldato a 180° in modalità ventilato per i primi 10 min. poi abbassiamo la temperatura a 160° per altri 20 min.
Se vedete che la superficie si scurisce troppo coprite con un foglio di alluminio.

Una volta cotta lasciatela raffreddare su una griglia.


 Devo dire che l'attesa è stata ampiamente ripagata, si ottiene una brioche morbidissima e profumata dal sapore neutro abbinabile con una confettura di vostro gradimento, io l'ho gustata con quella di amarene, buonissima.

Con questa preparazione partecipo alla raccolta  di Panissimo una bellissima iniziativa ideata da Sandra e Barbara.




mercoledì 21 agosto 2013

Pane casereccio delle Sorelle Simili


Pane casereccio SorelleSimili-ingrediente perduto


Questo impasto mi piace troppo, il pane che ne risulta è veramente il mio ideale: mollica fitta e morbida , crosta croccante, croccante.

Pane casereccio delle Sorelle Simili
La ricetta dell'impasto la trovate qui ho solo aggiunto un pò di noccioline tostate tritate grossolanamente, quella che cambia è la formatura:
ho seguito pari pari le indicazioni del libro "Pane e roba dolce", con questo impasto si possono fare un numero infinito di forme e piano piano le farò tutte...in questo caso ne ho fatte 2: Casereccio e Barilino
Con questa dose ho ottenuto due pani del peso circa di 250 gr.
Una volta fatto l'impasto si divide e si procede così:

 
formatura -ingrediente perduto1 Si fa una pallina,
2 si stende poi con il mattarello formando un ovale,
3 ora la arrotoliamo partendo dal lato più lungo, formando un filoncino, non molto grande, dello spessore di circa 2-3 cm massimo,lo allunghiamo un pò, senza uscire con le mani dall'impasto altrimenti avremo le punte.
4 il filoncino ottenuto va steso con il matterello, in senso verticale, e questa forma si chiama "pastella".





Ora dalla pastella si fanno i vari formati: io ne ho fatti 2: il barilino e il casereccio.
Vi metto il  link ad un video che ho trovato, dove viene spiegato come fare l' impasto  a mano e poi si vede anche la formatura del barilino che è una delle più semplici:




Barilino-ingrediente perduto
Praticamente posizioniamo la pastella verticalmente davanti a noi e semplicemente arrotoliamo senza stringere; mettiamo la chiusura sotto, schiacciamo con il palmo della mano e lasciamo lievitare sino al raddoppio.















L'altra forma è quella del casereccio questa è un pò più impegnativa:

casereccio-ingrediente perduto
appoggiare verticalmente davanti a noi la pastella, tenendo l'estremità più vicina  con la mano sinistra. Con la mano destra fare una piccola piega all'estremità opposta e usando il palmo della mano  lavoriamo solo un pezzetto di pasta, arrotoliamo e srotoliamo premendo solo quando si srotola, sino ad ottenere un rotolo sottile. Continuate così sino a metà della pastella, dalla metà in poi arrotolare e srotolate senza premere sino ad arrivare alla fine.
Si otterrà un pezzo più grosso al centro e sottile ai lati, tipo un "cornetto".
La chiusura va sempre sotto, schiacciate con il palmo e mettete a lievitare coperto da pellicola o strofinaccio.






Ecco le due forme, prima di essere schiacciate.barilino casereccio-ingrediente perduto


Una volta che le forme sono giunte a lievitazione vanno fatti i tagli , vanno incise  ad una profondità di circa metà dello spessore del pezzo

taglio pane-ingrediente perduto




Cottura:
forno statico preriscaldato a 220° con un pentolino di acqua bollente all'interno del forno, quando è arrivato a temperatura , con uno spruzzino bagnate con l'acqua la superficie del pane e infornate abbassando il termostato a 200° per 10 min., poi trascorsi i primi 10 min. abbassate a 180° e proseguite la cottura per altri 20-25 min. a questo punto togliete il pentolino con l'acqua e proseguite la cottura per altri 10 min. con lo sportello in fessura.
Questi sono i tempi di cottura per 2 pani del peso di circa 250 gr. naturalmente cambiando il peso della pezzatura cambiano anche i tempi.
Barilino e casereccio


Con questa preparazione partecipo alla raccolta  di Panissimo una bellissima iniziativa ideata da Sandra e Barbara.


mercoledì 14 agosto 2013

Confettura di pomodori verdi




Lo scorso anno guardando la TV ho seguito le puntate de "le conserve di Camilla", per una come me che adora i barattolini colorati che nascondo prelibatezze di ogni tipo era come stare a guardare l'ultimo film uscito nelle sale cinematografiche...sono fatta così!
Questo tipo di conserva mi stuzzicava molto per i suoi ingredienti e soprattutto per la possibilità di abbinarla ai formaggi di cui sono ghiottissima.


Ingredienti:
  • 500 gr. di pomodori "verdi", ma non proprio verdi verdi, vanno bene quelli che iniziano a cambiare colore
  • 200 gr. di zucchero ( io ho fatto 100 gr. di semolato e 100 di canna)
  • la buccia e il succo di un limone

Procedimento:
Tagliare i pomodori a cubetti eliminando un po' dei loro semi, mettiamoli poi in una pentola con lo zucchero, il succo e la buccia di limone e trasferiamo sul fuoco.


















Quando la confettura  arriva a bollore calcoliamo 30 minuti.
Invasettare la confettura calda in barattoli precedentemente sterilizzati, chiudere con i tappi e capovolgere e lasciare raffreddare.

Questa confettura si conserva per 6 mesi e una volta aperto il barattolo va conservato in frigo.

Si abbina sia a formaggi molli che a quelli stagionati, è buonissima.

















lunedì 5 agosto 2013

Tian di verdure con erbe aromatiche



Complice un nuovo libro...un orticello che mi sta regalando una meraviglia dietro l'altra, non potevo tirarmi indietro di fronte a tanta abbondanza.
Ci vuole veramente poco: melanzana , pomodoro, una zucchina delle erbette profumate, pangrattato... e con un po' di fantasia cromatica prepariamo un piatto sano ed anche molto accattivante all'occhio.


Tian di verdure con erbe aromatiche 

Tian in realtà è il contenitore in terracotta che in genere si usa per cuocere le verdure, io in questo caso ho utilizzato una pirofila in pirex....ma il nome mi piaceva troppo.
 
Dosi per 4 persone
Ingredienti:
  • 2 melanzane medie
  • 2 zucchine
  • alcuni pomodori
  • olio extra vergine d'oliva
  • pangrattato
  • timo, origano a piacere
  • sale e pepe



Procedimento:

Preriscaldate il forno a 180°.
Lavate le verdure e asciugatele bene, tagliatele a fette spesse 1/2 cm.
Ungere leggermente una pirofila da forno e mette tutte le fettine in fila verticalmente alternando i vari tipi di verdure.
Aggiustate di sale e pepe, irrorate con un filo d'olio e trasferite in forno per circa 50 minuti.
Intanto preparate un composto con pangrattato, sale e pepe e olio, timo ecc...
A circa 20 minuti dalla fine della cottura cospargiamo le verdure con il composto di pane grattugiato ed erbe aromatiche.
Continuare la cottura sino a colorazione della superficie.
Se vedete che durante la cottura le verdure si seccano troppo potete aggiungere qualche cucchiaio di acqua.
Buone calde , ma devo dire che sono ottime anche tiepide o addirittura fredde.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...