Tornare a sentire quel profumo, quel sapore, che ci riporta indietro nel tempo e che ci fa sentire a casa ovunque noi siamo.

lunedì 3 dicembre 2012

Le pincinelle.....quando il pane diventa un primo piatto.



 A tutti gli appassionati/e di pane e lievitati.....queste le dovete provareeeeee!









Io le conosco come  tipiche delle Marche e in particolar modo dell'entroterra marchigiano, ma sicuramente le faranno anche in altre parti d'Italia ...

"cordelle" per mia nonnna
 "pincinelle" a Fabriano
"pencianelle" a Sassoferrato
"pence " a Matelica
" monfricoli o surci "a Campodonico....

sono tutti nomi per una stessa pasta...diversi a seconda del paesino in cui si fanno,quelli sopra elencati sono paesi che si trovano a pochi chilometri di distanza, tra le province di Ancona e Macerata.
Comunque tutti questi appellativi bizzarri per una pasta unica nel suo genere....perchè è fatta con l'impasto del pane....quando nelle campagne si faceva il pane, in genere una volta a settimana, si lasciava un pò di massa e si facevano questi spaghettoni che poi venivano tagliati  ad una lunghezza di circa 10 cm e conditi con un sugo di pomodoro (sugo finto) e pecorino!!!!
Vi assicuro sono buonissimi....e poi  chi prepara il pane a casa non può non provarli..
E sono semplicissimi :
quando fate il pane... va benissimo un pane comune o meglio ancora un pane a pasta dura, lasciate un pò d'impasto  prima di fare la formatura finale....

 e fate così:





prendete l'impasto (per 4 persone vi serviranno circa 550 gr. di pasta di pane)










e lo stendete ad uno spessore di circa 5mm.;



 poi tagliate delle striscioline larghe appena 3 mm e le arrotolate sul piano e  le riducete ad una lunghezza di 10 cm. circa.
















Lasciatele riposare un pò e poi tuffatele in acqua bollente, nel giro di 2 minuti si cuociono.






Scolate e condite come preferite....la tradizione vuole con un sugo di pomodoro *sugo finto e pecorino, meglio se Pecorino dei Monti Sibillini.

*si trita a coltello del lardo con gli odori: carota, sedano e cipolla, si fa rosolare in un tegame di terracotta e si agguingono 2 cucchiai di passata di pomodoro.


Provatele....così quando fate il pane oltre a quello avrete pronta anche una buona pasta da condire come più vi piace!!!!

Dal momento che conosco molte persone che utilizzano il lievito madre vi suggerisco di utilizzare l'esubero per fare le pincinelle, procedete così:
 Per 4 persone:
  • 100 gr di esubero di lm
  • 250 g di farina e qui potete sbizzarrirvi, usare la semola, un'integrale, tipo 1, tipo 2 ecc ecc
  • acqua quanta ne occorre per avere un'impasto facile da lavorare, la consistenza quella della pasta all'uovo.
Unite gli ingredienti, lasciate riposare un attimo in modo che l'impasto si rilassi e poi procedete alla stesura e formazione delle pincinelle.
Ora se le cuocete subito, ok fatte e buttate in pentola, oppure, se volete avvantaggiarvi una volta fatte trasferitele in frigo sino al momento della cottura o ancora le potete congelare e al momento tuffarle direttamente nell'acqua bollente.


45 commenti:

  1. Madonna mia Donatella sei unica!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. dai ma è una forza, sono sempre più convinta che la cucina povera sia la migliore e questo primo piatto ne è la dimostrazione !!!

    Bravissima come sempre e w le Marche ^_^ !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione Sandra, basta poco per avere un piatto genuino e gustoso....w le Marche!!!
      Grazie!

      Elimina
  3. molto interessante... !
    da provare sicuramente!
    io quando faccio la pasta generalmente metto solo acqua e farina.. con l'aggiunta del lievito sicuramente saranno molto leggeri... chissà che bontà!
    grande!
    a presto
    tizi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana, sono sicurissima che le proverai...poi voglio vedere le foto!!!!

      Elimina
  4. Non le conoscevo e devo assolutamente provarle, quando faccio il pane... visto che non dici nulla del tipo di pane, presumo che vadano bene tutti. Anche se d'istinto ci vedo meglio quelli a pasta dura... che ne pensi?
    Ciao e buona giornata. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, naturalmente va bene un impasto di pane semplice..comune...e quello a pasta dura è ottimo!!!
      Grazie!

      Elimina
  5. Che meraviglia questa pasta, da provare sicuramente. Bravissima Donatella!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, se pensi poi che la fai tranquillamente quando fai il pane....è molto comoda!!!

      Elimina
  6. Ciao, sono la follower n°100! sono arrivata qui tramite Kreattiva, e il tuo blog mi è piaciuto subito. Ti seguirò con piacere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Phaedra, mi fa veramente piacere!!!
      Grzie!

      Elimina
  7. spettacolo, domenica ci provo di sicuro, un bacione

    RispondiElimina
  8. da noi si usa lasciare un pò d'impasto per farci le pizze fritte! proverò anche queste !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Silvana...anche noi ci facciamo pure le fritelle...con lo zucchero...buone!
      grazie!

      Elimina
  9. Ciao, ti ho trovata su Kreattiva..
    Che bello il tuo blog, mi piace un sacco!!!!
    Senti, volevo chiederti, questi deliziosi spaghettoni si possono fare anche con l'impasto del pane fatto con la pasta madre?
    O.o.. si sa mai, magari si gonfiano di più.. non vorrei diventassero salsicce! :D
    Ciao, Farfy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, li puoi fare con tutti gli impasti che vuoi...un impasto con lievito madre è ottimo!!!
      Grazie per essere passata!

      Elimina
    2. Ottima notizia!!!
      Ringrazio io te, almeno ora so come riutilizzare i rinfreschi!! :D (prevedo quintali di spaghettoni per tutti i parenti! Hahhahahahaha!!!).
      Ciao, Farfy!

      Elimina
    3. Bene...poi me li fai vedereeeee!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  10. Ciao, che meraviglia e grazie di tutte le interessanti notizie che non conoscevo!!!
    Ti seguo e se ti fa piacere passa a trovarmi.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura,
      grazie per essere passata!
      Ti vengo a trovare subito

      Elimina
  11. Risposte
    1. Grazie Maurizio, si tratta di una tradizione ormai dimenticata!!!!

      Elimina
  12. ma dai! Interessante questa ricetta!!
    da provare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una ricetta che la mia nonna faceva quasi sempre...adesso purtroppo si fà solo in certe occasioni.....quei pochi che ncora le fanno.
      Grazie!!

      Elimina
  13. Urca!!! Per una pastaiola incallita come me è un invito a nozze, provo di sicuro, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terry se le fai poi mi dai il tuo parereeeee.
      Grazie!!!

      Elimina
  14. non le conoscevo neppure io, ma devono essere stupende, le farò al primo impasto di pane...ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, falle e poi mi dici che ne pensi!!!!

      Elimina
  15. Questa è proprio una bella idea :) Ti ho scoperta grazie all'iniziativa di Kreattiva e continuerò a seguirti per leggere di tanti ingredienti perduti.. E' proprio un'idea che mi piace. Brava! Buon fine settimana. Cristina

    http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina...anche il tuo blog è molto interessante e ti seguirò con piacere!!!
      Grazie!

      Elimina
  16. ciao c'è un regalo per te.....passa da me a ritirarlo.....!
    ciao
    tizi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ....me ne ero dimenticata...che testa!!!

      Elimina
  17. Ciao ti ho trovata sul blog di Kreattiva. Da oggi sono tra i tuoi follower. Se ti fa piacere passa a trovarmi sul mio blog
    http://tuttalapassionechemeriti.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per esserti unita al mio blog....con molto piacere passo da te!

      Elimina
  18. Che meravigliaaaa e che buoni che devono essere...
    peccato che io non sia brava con gli impasti!!

    Ti ho trovato su Kreattiva...ti seguo..
    Spero che ricambierai!!
    Baci
    http://lacicatricedelblog.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefy....grazie per essere passata...corro subito da te!!!

      Elimina
  19. Donatella, ma stasera sono rimasta a bocca aperta dopo aver conosciuto le "pincinelle" Una vera sorpresa perchè mai avrei pensato di usare la pasta lievitata per fare la pasta! Una bellissima chicca! La proverò sicuramente quasi subito. Ciao Azzurra (alias Antonietta nel gruppo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonietta alias Azzurra, le faceva la mia nonnina, poi mi dice che ne pensi!!

      Elimina
  20. mamma mia, li devo provare assolutamente. ciao e buone feste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai provale sono buonissime!!!!
      Buone Feste!!!!

      Elimina
  21. Spettacolo!!!!!!!! Grazie, è una ricetta stupenda, non la conoscevo!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...