Tornare a sentire quel profumo, quel sapore, che ci riporta indietro nel tempo e che ci fa sentire a casa ovunque noi siamo.

sabato 27 agosto 2016

Trota cotta nella creta accompagnata da burro allo zafferano e ai capperi






giovedì 18 agosto 2016

Sciroppo di lamponi


Sciroppo di lamponi-ingrediente perduto

Il lampone un frutto pieno di sorprese...oggi il calendario del cibo italiano Aifb dedica la sua giornata allo sciroppo di lamponi e mirtilli, la nostra ambasciatrice Alessandra Gabrielli del blog Mentaesalvia ci illustra questa preparazione che forse pochi fanno in casa.
Con piacere contribuisco a questa giornata, quest'anno le mie piantine di lamponi stanno dando il meglio di sè, e dopo la confettura, i lamponi essiccati, l'aceto, i lamponi sciroppati è arrivato il momento dello sciroppo.

Ma prima di passare alla ricetta parliamo di questo meraviglioso frutto, vi va?

Ecco alcune notizie reperite in rete:

 lamponi con ape


Nome scientifico Rubus Idaeus, è un arbusto che appartiene alla famiglia delle Rosaceae ed è originaria dell'Europa.


I lamponi si trovano comunemente nei boschi o nelle zone collinari ma la sua coltivazione è possibile anche negli orti tipici delle zone pianeggianti dove il clima è temperato. La pianta dei lamponi cresce fino ad un'altitudine di 2.000 metri su terreno poco calcareo e permeabile, i suoi frutti maturano di norma tra luglio ed agosto.



Il lampone è composto per l'80% da acqua, dal 10% da carboidrati, dal 5% da fibre, 1,2% da proteine, zuccheri, ceneri e, in piccolissima percentuale, ( 0,6% ) da grassi.



Discreta la presenza di minerali: magnesio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, zinco, ferro, manganese, rame e calcio.

Buona la presenza di vitamine e nello specifico troviamo: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B5, vitamina C, Vitamina E, K e J.



Per quanto riguarda gli zuccheri sono presenti nella percentuale dell'1,9% il destrosio, per il 2,4% il fruttosio e in piccolissima percentuale, lo 0,2%, il saccarosio.

lamponi-ingrediente perduto

Ed ora la dolce ricetta:
Sciroppo di lamponi

Ingredienti:
  • la buccia di  3 limoni
  • succo si un limone
  • 400 g. zucchero semolato
  • 100 g. zucchero di canna
  • 400 g di lamponi
  • 500 ml. di acqua
  • 1/2 bacca di vaniglia facoltativa
Procedimento:
Lavate velocemente i lamponi sotto l'acqua corrente e scolateli bene.
In una casseruola mettete l'acqua, con lo zucchero e le buccie dei limoni, facendo attenzione a non tagliare l'albedo cioè la parte bianca che è amara, e la vaniglia.
Quando lo sciroppo arriva ad ebollizione aggiungete i lamponi e lasciate cuocere a fuoco basso pe 7-10 min.
Sciroppo di lamponi-ingrediente perduto

Spegnate il fuoco e lasciate raffreddare lo sciroppo.
Una volta freddo, versate lo sciroppo attraverso un passino dalle maglie fitte e filtrate schiacciando con una forchetta i lamponi.
Trasferite lo sciroppo in una bottiglia: è subito pronto per essere gustato.
Va conservato in frigo per massimo 5-6 gg.
Se intendete conservarlo procedete alla sterilizzazione: trasferite la bottiglia in una pentola in acqua fredda, mettete sul fuoco e calcolate 30 minuti di bollitura.
In questo caso non sò dirvi per quanto tempo si conserverà perché è la prima volta che lo faccio, quindi per essere precisa dovrò aspettare.....

Lo sciroppo preparato con lamponi e zucchero, oltre ad essere un ottimo dissetante, ha anche proprietà diuretiche e rinfrescanti.

lunedì 15 agosto 2016

Torta croccante al muslei con gelato di more e lamponi

Una settimana meravigliosa quella del calendario del cibo italiano  Aifb dedicata ai meravigliosi e preziosi frutti di bosco.
La sua ambasciatrice Fausta Lavagna del blog Caffècolcioccolato ci racconta una storia avvincente ricca di "profumo e gusto".
Ho la fortuna di avere un lamponeto quindi i miei frutti di bosco preferiti sono naturalmente i lamponi, ma sinceramente non disdegno fragoline, mirtilli, more...
Il mio contributo per questa settimana ha per protagonista un bel gelato servito su di una croccante base golosa.





Gelato ai frutti di bosco
Ingredienti

  • 500 g di frutti misti: lamponi ,more , mirtilli...
  • 250 g di latte intero
  • 250 g di panna fresca
  • 150 g di zucchero
  • una scorzetta di limone
Preparazione:
lavare bene i frutti e poi trasferirli in una pentola con un cucchiaio di acqua, lasciar cuocere dolcemente sino a che il frutto inizia a spappolarsi; poi con il mixer frullare.
In un'altra pentola mettiamo latte, panna e zucchero, riscaldiamo il tutto il tempo necessario per permettere allo zucchero di sciogliersi.
Unire questo composto ai frutti frullati e trasferire in frigo sino al giorno dopo.
Ora non vi resta che mettere tutto nella gelatiera e lasciar mantecare.








Base croccante:
  • 125 g di burro
  • 250 g di muslei con frutta secca ma si possono usare anche i cereali di qualsiasi tipo
  • pizzico di sale
Preparazione:
Far fondere il burro e versarlo sul muslei con un pizzico di sale e mescolare bene.
Con questo composto riempire il fondo di una tortiera rivestita da carta forno, pressate bene con il dorso del cucchiaio e trasferite in frigo.





Il gelato è pronto, le cialdine croccanti pure, non mi resta che augurarvi un fresco spuntino.

lunedì 8 agosto 2016

Lamponi, melone, basilico e una confettura sorprendente


Quale periodo migliore per celebrare l'arte del mettere da parte?
Il calendario del cibo italiano firmato Aifb dedica questa settimana alle conserve, Sabrina Gasparri del blog Le Madeleines di Proust.
Adoro conservare, vedere tutti quei barattolini con le etichette che se ne stanno in fila e che conservano gustosi tesori, dolce salata non c'è limite tutto ma veramente tutto si può conservare.
Se poi hai la fortuna di avere un orticello conservare diventa una missione!
Il mio lamponeto ormai è in piena produzione ed avevo voglia di andare oltre, di provare qualcosa di diverso.


Quando girovagando su internet mi sono imbattuta in questo insolito abbinamento" lamponi e basilico" sono rimasta un po' "sconcertata".
Ma non finisce qui... qualche tempo fa in un ristorante avevo assaggiato un insalatina di frutta a base di melone e basilico, e così inizio a pensare.
Allora i miei tre ingredienti: lamponi, melone e basilico, mi sono chiesta se fosse possibile metterli insieme, e di nuovo sono partita alla ricerca e guarda un po', ho trovato la confettura di melone, lamponi e basilico di Sigrid Verbert, autrice dello splendido blog  Il Cavoletto di Bruxelles

Vi garantisco  ha un gusto eccezionale, la dolcezza del melone ben si sposa con l'acidità del lampone e poi il basilico completa il tutto. 
Provare per credere.



Ingredienti per 2 barattoli da 250 g

  • 350 g di polpa di melone già pulita
  • 200 g di lamponi
  • 400 g di zucchero semolato o di canna
  • 5-8 foglioline di basilico 
  • il succo di 1/2 limone
Preparazione:

Tagliamo la polpa di melone in piccoli cubetti e in una ciotola li mettiamo con lo zucchero, il succo di limone e le foglie di basilico spezzettate, lasciamo marinare per un'ora circa.


Poi mettiamo sul fuoco vivace e portiamo ad ebollizione, appena iniziano le prime bolle spegniamo e lasciamo riposare, coperto, in un luogo fresco per una notte intera.
Il giorno dopo filtriamo lasciando da parte il melone, portiamo lo sciroppo ottenuto a bollore e aggiungiamo i lamponi e la polpa di melone conservata.
Lasciate cuocere per circa 10 minuti, mescolando, poi versiamola calda nei barattoli sterilizzati, chiudiamo con i coperchi e mettiamo sottosopra.
Quando i barattoli saranno ormai freddi controlliamo se si è formato il sottovuoto.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...